Novità scooter 2011: ibrido by Malaguti

Logo Malaguti
Recentemente, in occasione dello Shangai Expo 2010 ha fatto capolino tra gli stand un innovativo scooter ibrido, dotato di alimentazione elettrica e a benzina. Il prodotto in questione nasce dalla collaborazione fra la Engines Engeneering, Faam, Malaguti, Ducati Energia in Italia e di CFMoto di HangZhou (Cina) con l’ITT di Cento (Ferrara). Questo scooter consterà di un motore elettrico (“ruota-motore” o “hub motor”) con una batteria alimentata da un propulsore a scoppio (motore endotermico) che verrà adoperato solo nelle fasi in cui lo stato di carica raggiungerà un livello minimo.

Ciò permetterà di muoversi in strada secondo due diverse modalità: “emissioni zero” e “ibrido”. La prima modalità di marcia, denominata , permetterà al ciclomotore di disporre di un’autonomia di 20 chilometri, che potrà arrivare fno a 150 chilometri nel caso in cui si adisca la via dell’ibrido. La velocità massima del mezzo sarà invece di 45 km/h mentre il peso si attesterà sui 290 chilogrammi. Le batterie potranno essere ricaricate anche da una presa di corrente a 220V.
 
All’uopo inoltre sarà possibile modulare la gestione elettronica del veicolo sulla base delle proprie esigenze: massima carica, massima efficienza energetica, oppure ancora zero emissioni.
 
Tale stratagemma è di fondamentale importanza soprattutto quando ci si trova a dover circolare in mezzo al traffico urbano, o peggio ancora nelle cosiddette zone a traffico limitato.
 
E’ bene dire, per concludere, che lo scooter in questione sarà prodotto e commercializzato col marchio Malaguti a partire dalla primavera del 2011 e avrà un prezzo di vendita, a detta dei responsabili di ITT, decisamente interessante.