MotoGP, Stoner e la Ducati in testa a Losail

La squadra Ducati Marlboro può guarda positivamente al termine dell’ultima sessione di test pre-campionato sul circuito di Losail con entrambi i suoi piloti estremamente soddisfatti del lavoro di messa punto portato a termine sulle GP10, che si è rispecchiato negli ottimi riscontri cronometrici ottenuti. 
 

Il secondo ed ultimo giorno di test in notturna in Qatar, infatti, ha visto Casey Stoner e Nicky Hayden rispettivamente primo e quarto, nonostante entrambi siano scivolati senza conseguenze nella curva numero due, una delle più insidiose del tracciato, dove sono avvenute praticamente tutte le cadute della sessione.

Casey Stoner ha così portato la sua Ducati in testa alla classifica. “Sono molto contento di come sono andati questi test e del lavoro che abbiamo fatto fino ad oggi. Nella prima sessione a Sepang avevamo un po’ di cose da sistemare ma da allora abbiamo sempre costantemente progredito. 
 

L’ultimo bel passo in avanti nella messa a punto della GP10 lo abbiamo fatto oggi e infatti ho potuto girare costantemente di buon passo. Riusciamo a far lavorare bene le gomme senza stressarle troppo, tanto che siamo veloci anche con pneumatici molto usati. Il nuovo motore mi piace molto, è più gestibile: lo ritengo un bel passo in avanti e sono contento che gli altri piloti Ducati e soprattutto Nicky lo confermino con buoni tempi.” 
 

Anche Nicky Hayden parla soddisfatto delle prove di Losail. “Oggi è andata meglio di ieri, abbiamo fatto dei passi in avanti con la messa a punto ed ho ottenuto un tempo discreto. Non riesco ancora a trovare rapidamente un passo veloce ma è innegabile che i progressi ci siano. 
 

Questa sera ho fatto il mio miglior tempo mentre stavo provando un long-run e credo che avrei potuto far meglio se il giro successivo non fossi scivolato alla curva numero due, un punto abbastanza insidioso dove ho spinto appena un po’ troppo. 
 

In ogni caso la moto va bene, il team ha fatto un lavoro fantastico e adesso non vedo l’ora che cominci il mondiale. Un grande grazie anche a tutti i ragazzi in Ducati che lavorano tantissimo e che mi danno un grande supporto.”