MotoGP, non si fa troppe pretese Casey Stoner a Le Mans

Casey Stoner

Dopo la vittoria di Losail Casey Stoner, in due gare difficili, ha limitato i danni in questa MotoGP 2009 molto competitiva dove non sono ammessi errori.

L’australiano, che lo scorso anno per diverse cadute ha dovuto abdicare dal trono della top class, ha raccolto punti preziosi che lo tengono a contatto da Valentino Rossi in classifica generale. 
 

Le gare difficili per sè e per la propria Ducati Desmosedici non sono però finite: Le Mans è una di queste, e Casey dovrà cercare anche qui di limitare i danni. 
 

Veniamo da due gare che ci hanno messo alla prova ma dalle quali siamo usciti con due risultati discreti: sia Motegi, sia Jerez infatti hanno alcune caratteristiche che ci mettono un po’ in difficoltà, soprattutto alcune curve strette dove la moto non riesce ad essere reattiva come sempre. Anche Le Mans sotto alcuni punti di vista è così“. 
 

Questa è l’opinione dell’australiano della Ducati, che a Le Mans non ha mai ben figurato al di là del terzo posto del 2007, ma dove cercherà di tenersi agganciato a Valentino Rossi in classifica generale.