Moto Special: Kawasaki Z 1000 Edition EST.1977

Kawasaki Z1000 Edition EST 1977 in tutta la sua bellezza
Warm Up, customizer tedesco, ha deciso di preparare una moto special partendo dalla Kawasaki Z 1000: la casa tedesca ha cercato di reinterpretare la moto naked della casa di Akashi in modo tale da omaggiare la prima Z 1000 della storia, nata nel 1977 come erede della Z 900 e prima moto della storia a montare un motore quattro cilindri in linea, con cilindrata di 1000 cc e schema costruttivo molto simile a quello attuale.

Kawasaki Z 1000 Edition EST.1977 richiama la sua progenitrice soprattutto nel colore della livrea, mentre per il resto si presenta come una vera e propria streetfighter, con tanto di pneumatico posteriore da 240/40 R18 decisamente grande. 
 
Il motore è quello classico della Kawasaki Z 1000, senza alcuna elaborazione che ne alteri la potenza massima pari a 138 CV; la sua erogazione viene solamente alterata dallo scarico Akrapovic a tromboncino che Warm Up ha deciso di montare. 
 
Altri particolari degni di nota sono gli specchi, il piccolo portatarga e gli indicatori di direzione posteriori integrati nel codino della moto, accessori per la maggior parte reperibili nel settore aftermarket. Da segnalare anche la forma a curva bassa del nuovo manubrio, che va ad influire sulla posizione di guida. La Edition EST.1977 ha un prezzo di circa 15.000 euro ed è anche possibile ordinarla al preparatore, come se si trattasse di una moto di serie. 
 
A mio giudizio, questa special si presenta molto ben caratterizzata dal punto di vista estetico, con un tocco quasi da dragster americana che di certo non sfigura; forse si poteva renderla più estrema lavorando su sospensioni e rapporti e cercando di alleggerirla il più possibile, in modo da darle anche prestazioni (e non solo look) da vera streetfighter.