Moto, il mercato italiano sorprende tutti. Ecco i dati impressionanti del mese

Dopo la crisi, il mercato delle moto ha ripreso a marciare. E anche forte. Tanto che dal nostro Paese arrivano numeri choc.

Le due ruote tirano eccome. Lo dicono i numeri a livello mondiale. Nel 2021 il mercato delle moto ha generato 105,5 miliardi di dollari e le previsioni dicono che raggiungerà i 233,5 miliardi di dollari entro il 2031, con un tasso di crescita medio annuale che sfiorerà il 9% secondo Allied Market Research.

Tra i motivi della crescita l’aumento della richiesta delle due ruote a causa di città sempre più congestionate dal traffico e la crescita degli investimenti da parte dei produttori nel settore motociclistico, soprattutto vista la rivoluzione elettrica che ora dopo le auto toccherà anche le moto.

I dati del mercato delle moto in Italia
Una parata di moto (ANSA) – nextmoto.it

Ma come va il nostro mercato delle moto? C’è da dire che i problemi d’approvvigionamento, la crisi dei microchip e quella dei container lo hanno mandato in crisi nel 2022. Già la pandemia del 2020 era stata una mazzata decisamente pesante per i vari marchi, ma la ripresa del 2021 aveva fatto ben sperare.

Poi ecco che i primi sette mesi dello scorso anno hanno fatto piombare tutti di nuovo in un incubo, dal quale però si è usciti nel finale con numeri pazzeschi. Basti pensare che per il comparto moto da ottobre fino a dicembre c’è stata una ripresa talmente forte che ha permesso di chiudere il 2022 con un +0,95% sullo scorso anno.

Moto, in Italia i numeri fanno paura

Ma i primi sei mesi dell’anno in Italia hanno confermato che rispetto a tutto il mondo, il nostro Paese ha una voglia matta delle due ruote. In attesa di vedere come andrà giugno, la tendenza a maggio ha confermato che la crescita è forte e costante per le moto. Il mese scorso c’è stato addirittura un aumento dell’11,8%, che vuol dire quinto mese di fila con il segno +.

Nonostante il meteo negli ultimi mesi sia stato inclemente, la voglia di motociclette rimane alta in Italia. E lo conferma anche il rapporto dell’ACEM (Association des Constructeurs Européens de Motocycles), che ha mostrato come quello italiano sia il mercato più forte dell’Eurozona in ambito due ruote.

Aumentano le vendite di moto nel nostro Paese
La Nuova XL750 Transalp Honda (Youtube) – nextmoto.it

A trascinare le vendite nel nostro Paese la nuovissima Honda Transalp XL750, con 699 unità vendute a maggio, quasi il doppio della Ténéré 700 di Yamaha, segno che c’è voglia anche di avventura tra gli appassionati delle due ruote. Vanno forte però anche le naked come la Suzuki GSX-8S e la V-Strom 800 DE, mentre continua ad avere sempre un pubblico molto importante la Honda Hornet CB750.

Buoni numeri anche per le sportive ma non come in altri Paesi. Infatti il segmento di questo tipo di moto è destinato, secondo gli ultimi studi, a una crescita annua più alta (del 10,2%) da qui fino al 2031. Occhio però perché si fa largo anche la voglia di modelli elettrici. I primi ad aver sdoganato questa tecnologia sono gli scooter, dove si contano i modelli più efficienti e importanti, mentre tra le moto si fatica ancora a vederne in catena di produzione. Ma sarà questo il futuro, con buona pace dei puristi dei motori termici.