Moto elettrica Honda entro il 2011 – Ora è realtà

Moto Elettrica

Avevamo già anticipato molto sulla moto ibrida Honda che dovrebbe arrivare sul mercato entro 2 anni.
Adesso, non c’è più tempo per prendere tempo e la Honda, nel suo ultimo report, rilancia l’ idea della moto elettrica Honda sul mercato entro 2 anni.

Abbiamo già parlato del report di fine anno di Takeo Fukui, il CEO della casa alata che ha dovuto scegliere di rinunciare alla Formula 1 per permettere alla casa alata di sopravvivere concentrandosi sul core business del”azienda, ossia le motociclette.
 
Come abbiamo detto più volte, il settore dell’ R&D alato non si ferma e non chiude assolutamente i battenti, anzi, raccoglie l’ ordine di partorire la tanto ambita moto elettrica entro 2 anni.
In questo modo, si potrebbe dire presto addio al motore endotermico e dare il benvenuto alla nuova motocicletta equipaggiata con motore elettrico.
Il sogno diventerà realtà tra 24 mesi: questo è quanto la casa alata ha messo nel sacchetto dei buoni propositi e che il suo CEO, Takeo Fukui, ha inserito in quello dei task asolutamente necessari per l’ azienda.
 
Tradotto in giapponese: la moto elettrica si farà, costi quel che costi, entro il 2010.
Pochi scherzi, poco tempo da perdere.
 
Attualmente, comunque, la Honda non parte da zero. La casa alata è, infatti, impegnata nello sviluppo di una motocicletta con motore elettrico che, alimentato da una batteria, non emette Co2 per il suo funzionamento: ossia, esattamente quanto auspicato dalla casa di Hamamatsu.
 
Il big boss della casa nipponica ha anche risposto al nostro sondaggio attivo in questo momento, ossia se una moto elettrica possa trovare effettivamente una sua esistenza in un futuro prossimo e quanto sia adatta la propulsione elettrica alle moto piuttosto che alle auto.
 
Secondo Takeo Fukui, infatti, la propulsione elettrica potrebbe essere, neanche tanto per assurdo, molto più adatta alle due ruote che non alle quattro poichè i motoveicoli vengono spesso utilizzati per tragitti più brevi rispetto alle automobili.
 
Non rimane che attendere. E questa volta, solamente 24 mesi.

 
 
Foto da http://i12.ebayimg.com