Hopkins molla FB Corse e fugge negli Usa

John Hopkins
Incredibile. Questo è l’unico aggettivo utile per definire la questione John Hopkins. Il pilota statunitense da circa un mese è al centro di un braccio di ferro con la FB Corse che non sembra destinato a terminare. Inizialmente era stato annunciato l’accordo tra le due parti. Poi è arrivata la smentita del manager di John, che ha definito il suo assistito un rider svincolato. Nei giorni scorsi però è stato diffuso un comunicato ufficiale della FB Corse in cui veniva ribadita senza titubanze l’esistenza di un rapporto contrattuale con Hopkins. Quest’oggi invece è stata diffusa l’ultima eclatante novità.

Pare che il centauro di Ramona abbia fatto una confessione sconvolgente agli spettatori del gp di Anaheim (valido per il campionato supercross americano). Ecco nello specifico quanto dichiarato ai tifosi: “correrò nell’AMA Pro American Superbike nel 2010 in sella ad una M4 Suzuki GSX-R 1000“.
 
Questa news ha mandato letteralmente in visibilio i fans del pilota, che sognavano da tempo di poter ammirare il loro beniamino all’interno della rinomata american superbike (che tra l’altro cerca nuovi protagonisti dopo il ritiro di Mladin). Del resto Hopkins, nonostante le varie esperienze maturate negli anni, non ha mai avuto modo di correre in un campionato USA. Questa dunque potrebbe essere la volta buona.
 
Resta da vedere però quale sarà la reazione del team FB Corse, che pochi giorni fa, come detto, ha emanato un comunicato stampa in cui sottolineava la volontà di Hopkins di correre in motogp nel 2010 tra le loro fila.