FMI: nuove regole per il tesseramento 2011

FMI: piloti impegnati in una gara di enduro
La Federmoto ha inviato a tutti i comitati regionali e ai motoclub la Guida FMI 2011 che contiene le nuove norme che regolano il tesseramento per il prossimo anno. In particolare si illustrano i passi da compiere per aprire un nuovo motoclub e i vantaggi del tesseramento diretto, ovvero della registrazione dei dati nel sistema informatico federale.

Per quanto riguarda le tessere, la Federazione Motociclistica Italiana ha deciso di mantenere due tipi di tessera: la prima, detta Member, è una sorta di porta d’ingresso nel mondo FMI, mentre la tessera Sport consente di partecipare alle prove libere in pista e agli eventi promozionali. 
 
Entrambe consentono però di poter acquisire le licenze agonistiche, che per il 2011 presentano novità di tipologia e di costi; arriveranno inoltre una licenza Miniyoung per i giovanissimi e una Miniold dedicata a chi vuole partecipare solo ad attività agonistiche minori, cioè non a livello nazionale. 
 
Infine la copertura assicurativa: dal 2011 gli indennizzi per infortunio saranno diversi a seconda del fatto che ci si faccia male in allenamento o in gara ed inoltre, per tutti coloro che riporteranno malanni nel corso di allenamenti per attività fuoristrada (enduro, motocross, supermoto, trial, ecc.), l’assicurazione sarà valida per il solo giorno di allenamento e solamente qualora il pilota abbia preavvisato la federazione con un SMS contenente i propri dati personali. 
 
Insomma ci sono novità importanti che possono piacere o non piacere: personalmente trovo che l’indennizzo dell’infortunio dovrebbe dipendere solo dalla gravità dello stesso e non certo dal fatto che sia avvenuto in allenamento o in gara, la qual cosa non aiuta di certo i piloti delle categorie minori che si trovano a costretti a dipendere dalla solidarietà dei colleghi più ricchi e famosi per potersi permettere cure adeguate.