Ducati con Fabrizio in prima fila a Kyalami, dietro Haga

[galleria id=”765″]Nella combattuta Superpole di Kyalami il pilota Ducati Xerox Michel Fabrizio, dopo due giorni molto positivi in pista, ha chiuso quarto, assicurandosi un prezioso posto in prima fila per le due gare di domani. 
 

Stamattina, nella seconda sessione di qualifica, Fabrizio ha continuato a girare costantemente veloce e anche se non è riuscito a migliorare il tempo registrato ieri, è rimasto comunque in cima alla classifica fino a quattro minuti dalla fine, quando Jakub Smrz su Ducati ha migliorato di due decimi assicurandosi la pole provvisoria.

Il pilota romano si è dunque qualificato in seconda posizione per la Superpole del pomeriggio. Il suo compagno di squadra Noriyuki Haga ha abbassato il suo tempo di tre decimi rispetto a ieri ma purtroppo non è stato abbastanza per superare la tredicesima posizione. 
 

Superpole 1. Nella prima fase della Superpole Noriyuki e Michel sono usciti tutti e due con gomma da gara. Dopo quell’uscita Michel si trovava in una posizione “sicura” e per lui non è stato necessario una seconda uscita. Noriyuki è uscito di nuovo con la prima delle due qualifiche a disposizione per chiudere la prima mini-Superpole in 14° posizione. 
 

Superpole 2. Fabrizio ha affrontato nello stesso modo anche questa sessione, uscendo prima, con copertura da gara, registrando il sesto tempo provvisorio, poi con una “Q”, assicurandosi la quinta posizione assoluta. Noriyuki è uscito subito con qualifica ma il pilota giapponese ha lamentato una mancanza di grip al posteriore. Nonostante una seconda uscita con gomma da gara, Haga non ha potuto migliorare e ha terminato la Superpole di oggi in sedicesima posizione. I tempi di questa seconda fase sono stati veramente vicini con i primi 11 piloti tutti nell’arco di 5 decimi. 
 

Superpole 3. Anche questa composta da 2 uscite, la prima con la qualifica della sessione precedente e la seconda con la seconda “Q” ancora a disposizione. Solo due decimi persi nel primo split non hanno consentito a Michel di aggiudicarsi la pole position andata a Crutchlow su Yamaha. Il tempo di 1’37.368, registrato dal pilota romano gli ha assicurato la quarta posizione che completa la prima file composta da Crutchlow, Toseland e Checa tutti racchiusi in un decimo di secondo. 
 

Michel Fabrizio: “Non è stata per niente facile la Superpole di oggi. Ho dovuto spingere veramente forte e a un certo punto ho rischiato di andare a terra. Pensavo di aver finito secondo ma invece ero quarto. Sono comunque in prima fila per domani, e sono molto fiducioso di poter fare due belle manche. Siamo andati forte sia oggi che ieri e so di avere un buon passo gara. Ovviamente i concorrenti sono sempre gli stessi ma, dalla quarta posizione in griglia, penso di poter puntare alla vittoria.” 
 

Noriyuki Haga: “Oggi ho avuto problemi per una mancanza di grip al posteriore. Nella Superpole, anche quando giravo con le qualifiche, non avevo il grip necessario e senza quello è stato difficile far girare la moto e spingere forte. Abbiamo ancora domattina per lavorare sulla moto e cercare di migliorare”