Chi è il proprietario del Circuito del Mugello? Si tratta di una casa famosissima

La MotoGP arriva al Mugello in questo fine settimana, una pista che è di proprietà di un brand mitico. Ecco di chi si tratta.

L’attesa è sempre quella delle grandi occasioni quando si avvicina il Gran Premio d’Italia della MotoGP, che si disputa sul glorioso impianto del Mugello. Qui Valentino Rossi ha scritto pagine di storia infiammando i fan, e quell’eredità sta provando a raccoglierla Pecco Bagnaia, che tra le colline toscane ha dominato nell’ultimo biennio, mettendo a referto anche pole position e vittoria nella Sprint Race nel 2023.

Mugello proprietario circuito
Mugello piloti in azione (ANSA) – Nextmoto.it

Tutti si aspettano una gran Ducati con il campione del mondo sugli scudi al Mugello, quello che è considerato da molti come il tracciato più bello e tecnico di tutto il campionato. La pista situata nel comune di Scarperia e San Piero, in provincia di Firenze, misura 5.245 metri, ed è provvista di 15 curve, una più bella e difficile dell’altra, tra le quali spiccano le due pieghe verso destra dell’Arrabbiata. Vi siete mai chiesti chi è il proprietario di questa pista? Andiamo a scoprirlo, e siamo certi che chi non ne è a conoscenza, resterà molto sorpreso.

Mugello, la Ferrari è proprietaria del tracciato

La pista del Mugello non è di proprietà di enti comunali o provinciali, ma di un vero e proprio mito dell’automobilismo. Infatti, questo tracciato è della Ferrari, che decise di acquistarlo nell’ormai lontano 1988. All’epoca, l’impianto non era in ottime condizioni, e la casa di Maranello fu colei che diede vita ad una profonda opera di ristrutturazione, portando qui delle infrastrutture di ultima generazione per l’epoca.

Ferrari Mugello proprietà acquisto
Ferrari Mugello in mostra (ANSA) – Nextmoto.it

L’unica cosa che non fu aggiornata fu il layout della pista, che è sempre rimasto la stesso, in grado di mettere duramente alla prova sia i piloti che i mezzi meccanici dei quali si mettono alla guida. In diverse occasioni, il Cavallino ha qui disputato le Finali Mondiali del Challenge, l’ultima delle quali lo scorso ottobre, richiamando un numero incredibile di fan, in visibilio nel vedere le Rosse in azione su questo tracciato.

Nel 2020, al Mugello si è corso anche un GP di F1, il numero 1000 nella storia della Ferrari, purtroppo non onorato nel migliore dei modi. Charles Leclerc e Sebastian Vettel chiusero indietro per via di un’auto che all’epoca era disastrosa, pur disputando il week-end toscano in una meravigliosa livrea celebrativa. La casa di Maranello spera, un giorno, di poter avere la propria rivincita, anche se il ritorno del Circus da queste parti pare complesso.

Impostazioni privacy