Acosta e quel paragone con il grande avversario di Valentino Rossi: sono tutti a bocca aperta

Il nuovo fenomeno del Motomondiale, lo spagnolo Pedro Acosta, è stato paragonato ad un grande avversario del “Dottore” e questo ha stupito tutti i fan

Il giovanissimo campione della Moto3 nel 2021, si sta giocando il titolo in Moto2 con il nostro Arbolino. Intanto è già certo che il prossimo anno lo vedremo in MotoGP, in sella ad una KTM.

Pedro Acosta in MotoGP con la KTM
Pedro Acosta, astro nascente del Motomondiale (Ansa) – Nextmoto.it

Il dominatore della Moto3 nel 2021 è pronto a dare l’assalto al Mondiale della Moto2. Pedro Acosta è nettamente il miglior prospetto per il futuro delle due ruote. A dirlo sono i risultati e un talento davvero straordinario che potrebbero portarlo a conquistare il secondo titolo iridato a soli 19 anni. Dominare nelle classi inferiori è stato il percorso che hanno compiuto anche i grandi del passato, da Valentino Rossi a Marc Marquez, passando per Jorge Lorenzo (a cui manca però il titolo in 125).

La distanza che separa il giovanissimo murciano dal nostro Tony Arbolino è di appena 8 punti e c’è ancora più di metà stagione da disputare. Alla ripresa dopo la pausa estiva, il 6 agosto a Silverstone, ripartirà la caccia grossa alla classe di mezzo, con la sicurezza di essersi meritato già la promozione in MotoGP per il 2024. Si perché con probabilità assoluta Acosta è pronto a salire il top class nel prossimo campionato e lo farà con la KTM (sua squadra praticamente da sempre).

Pedro Acosta, il paragone del suo manager lascia tutti a bocca aperta

Il manager di Pedro Acosta, nonché di Jorge Martin, Albert Valera, ha parlato sulle colonne di AS delle prospettive dei suoi assistiti e anche di clamoroso paragone del 19enne di Mazarron.

Jorge Lorenzo paragone con Pedro Acosta
Pedro Acosta e Jorge Lorenzo, passato e futuro del Motomondiale (Ansa) – Nextmoto.it

Proprio a questo ultimo proposito ha dichiarato: “Tutti i suoi risultati indicano che è pronto per il salto in MotoGP. Credo che quando compirà questo passo nessuno si accorgerà che è un rookie”. Valera poi aggiunge: “Mi ricorda molto Jorge Lorenzo, perché quando indossa il casco diventa un vero robot, un cacciatore e un assassino”.

La speranza per tutti i tifosi di Acosta è che la sua carriera possa essere costellata dai tre titoli in MotoGP che ha conquistato proprio Lorenzo, magari lottando con grandi campioni come avvenuto al suo illustre connazionale. Certo rispetto a Jorge potrà avere il vantaggio di non doversi confrontare con un fuoriclasse come Valentino Rossi ma gli avversari forti non mancheranno.

Impostazioni privacy