Yamaha Superbike prende punti a Kyalami

[galleria id=”1775″]Il team Yamaha Sterilgarda, dopo avere monopolizzato la Superpole, torna dal Sud Africa con quattro piazzamenti, tutti nei primi otto, ottenuti dai due piloti della squadra che hanno sofferto la mancanza di grip della pista di Kyalami che li ha così rallentati. 
 

In gara uno, dopo un bello start, Toseland è stato per buona parte di gara in terza piazza, prima di cedere, per la progressiva diminuzione di aderenza, agli avversari e concludere settimo, davanti al compagno di squadra Crtuchlow, autore di una rimonta dopo una partenza non perfetta dalla pole position.

Nella sfida del pomeriggio, Crutchlow si è inserito nel quartetto di testa, dando vita a una bella battaglia e alla conclusione ha pagato meno di un secondo di distacco dal vincitore Haslam. Alla fine ha concluso quarto, mentre Toseland è finito sesto dopo avere recuperato diverse posizioni. 
 

Cal Crutchlow: “Abbiamo fatto il possibile su di una pista per noi ostica e difficile. Il risultato di gara uno e’ stato falsato da un comportamento anomalo delle gomme . In gara 2 invece ho tenuto un buon ritmo fino alla fine, ottenendo un buon quarto posto che mi rende fiducioso per la prossima gara”. 
 

James Toseland: “Ho lottato in entrambe le manche contro il poco grip delle gomme ed è stata una sfida impegnativa. I due piazzamenti non sono male considerando che venivo dalla brutta caduta di Monza. Oggi in tanti hanno sofferto la mancanza di aderenza e alla fine non mi posso lamentare dei punti conquistati per il campionato. 
 

Il team come sempre ha svolto un lavoro fantastico, mentre il mio collo è andato migliorando di giorno in giorno. Ora posso riposarmi in vista dell’America dove conto di ottenere due bei risultati”.