Valentino Rossi secondo a Le Mans

[galleria id=”763″]Al GP di Francia Valentino Rossi è stato sonoramente battuto da Jorge Lorenzo per la gara della MotoGP, ritrovandosi così con nove punti da recuperare in campionato. 
 

Rossi comunque sapeva di non poter reggere il passo del suo compagno di squadra davvero formidabile a Le Mans vincendo con distacco.

“Sono partito benissimo, ma sapendo fin dall’inizio che il mio passo non era quello di Lorenzo. Abbiamo anche patito, in gara, qualche problema inaspettato, legato soprattutto al grip in uscita di curva ed alla accelerazione, sempre in uscita. 
 

Pensavo di poter essere più veloce; non è stato così. Ho cercato di resistere in testa, e poi di tenere il passo di Lorenzo, ma non mi è riuscito: congratulazioni a lui, è stato fortissimo,oggi. Non posso addebitare nulla alla spalla; avevo creduto che avrebbe rappresentato un problema importante, invece non lo è stato per nulla, fin quando non siamo giunti a sei-sette giri dalla fine. Ma a quel punto la gara era ormai decisa. 
 

Sapevo che era importante finire e conquistare venti punti, sarà un campionato lungo e la differenza è solo di nove. Non vedo l’ora di essere al Mugello, gara di casa, ed al meglio della forma”. 
 

Davide Brivio, Team Manager di Rossi, ha così commentato. “Gara fantastica, fantastico risultato, Jorge ha fatto benissimo ad attendere dietro Valentino. Poi, una volta effettuato il sorpasso, è andato via in un modo… ha avuto coraggio, ed ha dimostrato di che pasta è fatto. 
 

E’ stato veloce tutto il weekend ma, come al solito, la nostra tattica mirava ad assicurarsi il podio, la vittoria è un bel bonus. Venendo qui pensavo che essere al comando del campionato potesse esercitare su di lui una pressione fatta di preoccupazione, ma non è stato così. 
 

Ha proceduto a testa bassa. Il successo è una ricompensa fantastica per il lavoro svolto”.