Superbike: Melandri alla Yamaha dal 2011

Continua la trasmigrazione di anime dalla motogp alla superbike. Dopo Haga, Biaggi, Toseland e Vermeulen, l’anno prossimo un altro esule del motomondiale approderà nel campionato delle derivate. Si tratta del ravennate Marco Melandri che, dopo l’ennesimo “annus horribilis” nel circuito Dorna, ha deciso senza remore di provare nuove esperienze. Per lui tra l’altro si sono dischiuse le porte del team Yamaha Sterilgarda, che rimpiazzerà con l’italiano il partente Cal Crutchlow (destinato a sua volta a sostituire Spies nel team Yamaha Tech3).

L’ingaggio da parte dei giapponese potrebbe essere per “Macio” l’occasione giusta per rilanciarsi ad alto livello e per mettere dunque da parte gli anni infelici trascorsi a guardare Rossi e co. stravincere.
 
Sono molto felice di correre il prossimo mondiale Superbike con una squadra che oltre a essere un top team ha un pacchetto tecnico molto competitivo,” ha detto Marco Melandri. “Sarà una bella sfida e un cambiamento importante per me e mi permetterà di tornare in sella a una Yamaha, Casa con la quale ho lavorato in giovane età in MotoGP e con la quale voglio lottare per vincere in una categoria difficile come la Superbike“.
 
L’entusiasmo di Melandri è stato pareggiato da quello dei vertici del team Sterilgarda, che si sono detti lieti di aver ingaggiato un pilota esperto e competitivo. “Marco è un pilota di riferimento e un grande nome per la Superbike,” racconta il Racing Manager Yamaha Motor Europe, Laurens Klein Koerkamp. “Ha tanta esperienza ed è motivato a vincere nella nuova categoria.”