Superbike: Haga e Fabrizio cercano il riscatto

Michel Fabrizio e Noriyuki Haga
Tra meno di una settimana andrà in scena il terzo appuntamento del campionato superbike 2010. A Valencia infatti scenderanno in pista tutti i protagonisti della categoria. Sarà dunque un’occasione unica per ammirare il prosieguo dell’avvincente duello tra Max Biaggi e Leon Haslam. Il britannico infatti darà sicuramente spettacolo in quanto determinato a rispondere concretamente agli acuti portoghesi del corsaro. La gara però potrebbe anche non vivere di questa attesa sfida. Del resto non bisogna dimenticare che la schiera dei delusi in cerca di rivincita è particolarmente folta.

Citiamo ad esempio i piloti del team Ducati Xerox. Haga e Fabrizio hanno vissuto un inizio di stagione decisamente opaco. Il primo in particolare ha arrancato parecchio, dimostrando per conseguenza di non avere più lo smalto del 2009. Il giovane rider romano invece ha colto dei risultati più confortanti, seppur lontani da quelli auspicati mesi orsono.
 
I due dunque dovranno lavorare sodo al fine di invertire quantoprima il trend. In questo senso il gran prix valenciano potrebbe essere sicuramente un’ottima occasione.
 
Ciò è stato confermato dallo stesso Noriyuki Haga, che in passato ha riportato diverse vittorie sul circuito Ricardo Tormo, ultima delle quali nello scorso campionato. “L’anno scorso a Valencia abbiamo avuto un week-end perfetto e ho conquistato la mia prima doppietta su questa pista – ha dichiarato Nori- Ovviamente una cosa che mi piacerebbe replicare quest’anno! Dobbiamo rifarci del terreno perso a Portimao quindi da Valencia in poi scenderemo in pista puntando al massimo risultato. Sono fiducioso che con i miei tecnici riusciremo a trovare un set up che mi permetta di lottare per questo“.
 
Ottimista anche Michel Fabrizio, che nel 2009 ha centrato un ottimo doppio podio. “L’anno scorso ho fatto una battaglia bella e molto dura con Spies e Regis Laconi per conquistare il podio, e alla fine è stata una grande soddisfazione. I miei precedenti risultati su questa pista erano stati decisamente meno buoni. Quest’anno abbiamo cominciato bene il campionato a Phillip Island mentre, a Portimao, le cose non sono andate secondo i piani e non ho raccolto i punti che speravo. Detto questo, siamo solo all’inizio di una lunga stagione e visti i risultati dell’anno scorso, sono fiducioso di riuscire a tornare davanti a Valencia“.