Scooter elettrico Yamaha EC-03

Continua inesorabilmente l’excursus dei grandi colossi all’interno della nuova frontiera della locomozione ad impatto zero. In questi giorni è tornato prepotentemente in auge il nome del Yamaha EC-03, interessante scooter elettrico presentato nel corso del Tokio Motor Show che a breve dovrebbe essere ufficialmente immesso sul mercato. Pare infatti che la casa di Iwata sia seriamente intenzionata a battere la concorrenza dei competitors giocando d’anticipo, commercializzando in Giappone già dai prossimi mesi il predetto ciclomotore ecologico.

L’EC-03, che verrà introdotto nei concessionari nipponici a partire da settembre, e’ alimentato da una batteria al litio elettrica prodotta da Sanyo (colosso affiliato alla Panasonic). Si ricarica in sei ore a un costo di 18 yen (16 centesimi di euro) con un automia di 43 chilometri a fronte di una velocita’ di 30 chilometri all’ora. Da specificare però che in condizioni normali il “pieno” potrebbe durare molto meno, visto che il dato precedentemente citato non tiene conto dei consumi realizzabili nel bel mezzo del traffico urbano.
 
Il prezzo al pubblico in Giappone e’ stato fissato in 252.000 yen (2.300 euro). Yamaha ritiene di poterne distribuire ben 1.000 esemplari all’anno nell’arcipelago, anche se prevede che la domanda di ciclomotori elettrici in Giappone, Taiwan e in Europa sia destinata a crescere, fino ad attestarsi tra le 300.000 e le 500.000 unita’ entro il 2015. In questo la Cina potrebbe rivelarsi una vera “El Dorado”, visto che la richiesta potrebbe addirittura superare quella di biciclette elettriche, attualmente stimata attorno alle venti milioni di unita’.