MotoGP, le Ducati inseguono Rossi

Alle spalle di Valentino Rossi nei test di MotoGP a Sepang ci sono due Ducati, quelle ufficiali di Casey Stoner e Nicky Hayden che si sono portate al secondo e terzo posto nell’ultimo giorno di prove. I due piloti della Ducati sono rimasti soddisfatti dell’esito delle prove sul circuito malese. 
 

Casey Stoner è rimasto sempre alle spalle di Valentino Rossi nelle prove del 2010 e adesso è affiancato dal compagno di squadra Nicky Hayden che è riuscito a migliorarsi e ha disputato i suoi migliori test in assoluto con la Ducati in motogp decisamente migliori di quanto realizzato nel 2009.

Questa l’opinione di Casey Stoner. “Quando abbiamo cominciato a girare, questa mattina, le condizioni della pista erano nettamente migliori di ieri, grazie alla temperatura lievemente più fresca che ha reso l’asfalto meno scivoloso. Questo ci ha permesso di sfruttare al meglio la moto ed essere molto veloci. 
 

Siamo partiti con l’assetto con cui avevamo finito ieri sera, che ci piaceva molto, e poi abbiamo modificato davvero poche cose, riuscendo a girare forte, con gomme dure. Peccato solo che quando abbiamo montato la gomma nuova, quella più morbida, hanno dato bandiera rossa. Ho perso proprio quei giri ma, onestamente, non è molto importante. 
 

Siamo molto soddisfatti del pacchetto che abbiamo e dei progressi ottenuti finora. Secondo me abbiamo una messa a punto di base generalmente migliore dell’anno scorso, e adesso vedremo se anche in Qatar ci troveremo subito bene.” 
 

Soddisfatto anche Nicky Hayden. “Sono molto contento, ovviamente, perché le modifiche che avevo provato ieri pomeriggio, e che mi avevano permesso di migliorare di un paio di decimi nonostante il gran caldo, questa mattina, con la pista in condizioni migliori, si sono dimostrate davvero azzeccate. 
 

Dopo una serie di test, in cui siamo sempre progrediti a piccoli passi, finalmente oggi abbiamo fatto un bel balzo in avanti e abbiamo girato molto bene. Il braccio operato non mi fa male ma non è ancora forte come prima, una cosa che si sente soprattutto nelle frenate violente e anche oggi ho fatto un po’ fatica. In ogni caso sto recuperando bene e vado via da Sepang davvero molto soddisfatto.”