MotoGP, Guareschi spiega la GP10

Quest’anno la Ducati ha diversi cambiamenti nel proprio organico della squadra MotoGP, con l’inserimento di Vittoriano Guareschi nel ruolo di team manager. Guareschi fino al 2009 è stato collaudatore della Ducati e continuerà occasionalmente ad esserlo per la sua esperienza. 
 

Proprio Vittoriano Guareschi ha spiegato le principali novità della Ducati Desmosedici GP10 rispetto alla moto dello scorso anno. Ci sono tante novità a cominciare dal motore che non è più screamer bensì segue lo schema così denominato “big bang” che è qualcosa di quasi inedito per la Ducati.

La moto ha molte cose nuove. La differenza più grande è il motore: quello nuovo è un big bang, mentre la Ducati ha sempre utilizzato lo screamer nelle ultime tre stagioni. 
 

Un altro cambiamento importante è il supporto della sella – questo è completamente nuovo ed è più rigido rispetto allo scorso anno, il che è molto meglio per il feeling dei piloti. 
 

Ora è possibile capire meglio il comportamento della gomma posteriore. C’è anche una nuova forcella anteriore, della stessa marca della precedente – Ohlins – ma è completamente nuova. Con questa forcella è possibile frenare più tardi. Pensiamo che sia un buon vantaggio. 
 

Abbiamo un altro punto importante, che è il forcellone. In questo caso è in alluminio, ma possiamo scegliierne uno anche in fibra di carbonio. Con il forcellone in carbonio è possibile migliorare il comportamento della moto in condizioni diverse. 
 

Queste sono le grandi differenze, e ora vogliamo vedere i risultati in pista!” 
 

Nei primi test della MotoGP a Sepang la Ducati si è portata al secondo posto con Casey Stoner che ha inseguito Valentino Rossi. 
 

Più indietro invece Nicky Hayden che sembra comunque esser partito meglio rispetto allo scorso anno quando ha faticato molto a conoscere la Ducati.