Motogp: Ducati interessata a Lorenzo

Il futuro di Jorge Lorenzo si tinge di giallo. Nonostante si fosse data per scontata la permanenza dello spagnolo tra le fila della Yamaha, sembra infatti venuta in essere una suggestiva alternativa italiana.

In casa Ducati infatti, stanchi delle continue prestazioni negative di Hayden, avrebbero pensato proprio allo spagnolo in qualità di compagno di squadra di Casey Stoner nel 2010. Se però all’inizio questa ipotesi sembrava essere utopistica, ad oggi invece ha acquistato una certa attendibilità.
 
Lorenzo infatti ha palesato in più di un’intervista di essere perplesso circa una possibile disparità di trattamento tra lui e Rossi in casa Yamaha, aprendo di fatto a nuovi scenari per la prossima stagione del motomondiale.
 
Avendo subdorato tali venti di guerra, i vertici della rossa di Borgo Panigale hanno deciso di rompere gli indugi iniziando un corteggiamento lento ed inesorabile che sembra però aver prodotto i suoi frutti.
 
In quel di Brno infatti si è svolto un primo summit tra emissari della Philip Morris e Livio Suppo, teso ovviamente a pianificare in ogni dettaglio l’assalto al giovane pilota spagnolo. Il tutto è poi culminato nella decisione di sferrare l’affondo finale al maiorchino, a cui dovrebbe essere offerto un ingaggio stellare da 7 milioni di euro annui.
 
Ciò ovviamente ha stuzzicato concretamente l’interesse del ventiduenne, che interrogato in proposito, ha affermato che la pista Ducati possa essere un’ipotesi praticabile, soffermandosi inoltre sulla necessità di poter disporre di un mezzo che gli consenta di battagliare per vincere il mondiale.
 
Con tali dichiarazioni lo spagnolo ha dunque confermato le incertezze sul suo futuro, anche se con ogni probabilità tali riserve verrano definitivamente sciolte in occasione del gp di Indianapolis.