MotoGP Brno FP2: Daniel Pedrosa davanti a tutti

MotoGP: Daniel Pedrosa davanti a tutti nelle FP2 di Brno
La seconda sessione di prove libere del GP della Repubblica Ceca vede primeggiare in MotoGP lo spagnolo Daniel Pedrosa, capace di mettersi alle spalle il suo connazionale Jorge Lorenzo e il suo compagno di squadra Andrea Dovizioso, rispettivamente secondo e terzo. In quarta posizione si piazza la Ducati di Casey Stoner, che precede ben tre Yamaha: quella ufficiale di Valentino Rossi e le due del team Tech 3 con Colin Edwards sesto e Ben Spies settimo e ancora una volta il migliore tra i debuttanti.

Completano la top ten Nicky Hayden, ottavo, Marco Simoncelli, nono e Hector Barbera con la sua Ducati del team Paginas Amarillas. Da segnalare infine le cadute di Randy de Puniet, al suo rientro dopo l’infortunio del Sachsenring, e di Alvaro Bautista: il francese non ha riportato alcuna conseguenza, mentre per lo spagnolo del team Rizla Suzuki sono in corso accertamenti medici e si vocifera che potrebbe non prendere parte alle qualifiche pomeridiane. 
 
In Moto 2 il più veloce è il leader della classifica iridata Toni Elias, unico a scendere sotto il muro del 2:04: lo spagnolo precede Andrea Iannone, i giapponesi Yuki Takahashi e Shonya Tomizawa e il suo connazionale Julian Simon. Al sesto posto si piazza Simone Corsi, che precede Gabor Talmacsi del team Fimmco Speed Up. Da segnalare le cadute di Raffaele de Rosa, Ricky Cardus e Stefan Bradl, che perde la moto in uscita di curva dopo essere passato sull’erba sintetica: nessuno dei piloti coinvolti ha però fortunatamente riportato infortuni. 
 
Nell’ottavo di litro, in una sessione che comincia con mezz’ora di ritardo per il maltempo, i piloti del Bancaja Aspar Team sono davanti a tutti: Bradley Smith, primo, e Nico Terol, secondo, sono gli unici a scendere sotto il tempo di 2:09; terzo, staccato di quasi nove decimi, si piazza l’Aprilia di Randy Krummenacher, che precede lo spagnolo Pol Espargarò, Sandro Cortese e Johann Zarco del team WTR San Marino. Da segnalare il fatto che Marc Marquez, leader del mondiale e vincitore dell’ultima gara al Sachsenring, non ha preso parte alla sessione dopo la caduta di ieri che gli ha procurato una lussazione alla spalla sinistra la quale lo ha costretto ai box: si prevede comunque che lo spagnolo del team Red Bull Ajo Motorsport sarà in grado di prendere parte alle qualifiche di oggi pomeriggio.