Motocross, Tony Cairoli resta al comando

Grazie alla seconda posizione della gara 2 a Loket, Antonio “Tony” Cairoli resta al comando del Motocross MX1 con ancora due GP da disputare in questo campionato.

Il messinese dopo il sesto posto di Gara 1 è riuscito a partir bene nella seconda riguadagnando punti sull’avversario per il titolo, il tedesco della KTM Maximilian Nagl
 

Il suo futuro compagno di squadra proprio con la casa austriaca ha concluso la seconda gara solo al quarto posto, alle spalle anche di David Philippaerts, altro italiano campione del mondo in carica. 
 

Per Cairoli si avvicina così il titolo del Mondiale Motocross MX1, con ben 45 punti di vantaggio da difendere nelle prossime quattro manche. 
 

Un distacco importante per l’italiano che corre con la Yamaha del team Red Bull De Carli, battuto in ogni caso nella seconda gara di Loket da Clement Desalle, pilota belga della Honda. 
 

Desalle con questa vittoria di manche ha vinto anche il GP grazie anche al secondo posto di Gara 1, conquistando complessivamente 47 punti: adesso è quarto in campionato a due punti da Philippaerts.