Moto2: Gino Rea prova la FTR

La moto2 è in pieno fermento. I team infatti sono impegnatissimi in continue sessioni di test. Ne sa qualcosa Gino Rea, che nei giorni scorsi ha testato la britannica FTR nella location spagnola di Almeria.

Il campione 2009 del world superbike superstock è riuscito ad approcciarsi al meglio alla nuova moto, tanto che ha fatto registrare tempi davvero interessanti. Ciò ha allietato la scuderia inglese, che ha colto degli ottimi spunti sulla resa del due ruote che presenterà al prossimo campionato moto2.
 
Dal canto suo, anche Rea ha particolarmente apprezzato le prestazioni della moto. Il giovane pilota ha infatti affermato di essersi trovato a proprio agio, visto che il mezzo si è dimostrato molto leggero e guidabile. Per tale ragione è riuscito a girare su tempi degni di nota. Oltre ciò ha anche evidenziato il grande potenziale delle moto2, giacchè ha dichiarato che il margine di sviluppo è molto ampio.
 
L’opinione di Rea è stata esplicitata anche da altri piloti. La FTR infatti è stata testata anche da altri drivers, che ne hanno esaltato la resa su pista. Tra questi spiccano Jeremy McWilliams (veterano delle corse), Eugene Laverty ( vice campione supersport) e per finire Kevin Coghlan (campione della supersport spagnola).
 
Alla luce di ciò, è impossibile negare che l’appeal della moto2 non stia crescendo a dismisura. Gli attestati di stima per la nuova categoria e quindi per le nuove moto sono infatti all’ordine del giorno. Pertanto risulta scontato che l’addio alla classe 250 non sarà poi così doloroso come preannunciato qualche mese fa.