Leon Haslam recupera su Max Biaggi

[galleria id=”1781″]Quella di Silverstone è stata una giornata dolceamara per Leon Haslam in Superbike. Grazie al terzo e al quarto posto centrati sul circuito di casa, il giovane Leon ha recuperato qualche punto iridato nei confronti del leader della classifica, Max Biaggi, ma non è riuscito a centrare in pieno l’obiettivo del week-end, ovvero la conquista di due vittorie che gli avrebbero permesso di fare un ulteriore balzo in avanti in campionato. 
 

Leon Haslam insegue così ancora a 60 punti da Max Biaggi in campionato e con poche gare al termine, soltanto sei, è difficile pensare ad un recupero.

“Avremmo potuto e dovuto fare meglio”, dice un deluso Leon Haslam dopo Silverstone. “Auando il nostro pacchetto è perfetto so di poter lottare per la vittoria ma quando non lo è facciamo più fatica del solito, proprio come domenica. 
 

In gara 1 ho fatto una brutta partenza ma quando ho ripreso il gruppetto che lottava per il podio ho accusato dei problemi al cambio e quindi non mi sono potuto lanciare all’attacco di Rea. Il terzo posto non era male ed è stato bello condividere il podio con altri due piloti britannici”. 
 

In gara 2, il team Alstare Suzuki della Superbike e Haslam hanno utilizzato un motore differente mentre la messa a punto generale è rimasta identica alla gara della mattina. “Il grip, però, era diverso – continua Haslam – ho dovuto lavorare molto per tenere il ritmo dei primi e all’ultimo giro, quando Toseland mi ha passato, ho fatto di tutto per tornare davanti a lui e alla fine ci sono riuscito. 
 

Durante quella tornata abbiamo avuto un contatto ma per fortuna siamo rimasti entrambi in pieni ed abbiamo tagliato il traguardo. E’ stato un week-end duro ma sono stato felice di chiudere davanti a Max”.