Jorge Lorenzo deve cambiare mentalità

Jorge Lorenzo in azione a Losail
Secondo Carlo Pernat, Jorge Lorenzo deve cambiare mentalità se vuole continuare a vincere in MotoGP e quindi conquistare il suo primo mondiale nella classe regina. Il manager di Capirossi sostiene infatti che l’incidente di Valentino Rossi al Mugello ha cambiato del tutto le carte in tavola della sfida iridata: prima Lorenzo era il primo pretendente al titolo e il pesarese l’uomo da battere, ora è il maiorchino è l’uomo forte del mondiale e Dani Pedrosa il suo principale antagonista.

Pernat afferma che forse il giovane spagnolo della Yamaha non è ancora pronto ad indossare i panni del leader e a conferma di ciò già indica la gara del Mugello, dove Lorenzo non è riuscito a tenere il passo del suo connazionale di HRC e si è dovuto accontentare di un secondo posto
 
Paradossalmente Lorenzo potrebbe quindi avere maggiori difficoltà da qui in avanti e i problemi potrebbero essere più psicologici che tecnici, vista la nuova dimensione assunta dal pilota con il forzato forfait del suo compagno di squadra. 
 
Mi sembra che Lorenzo abbia comunque fatto notevoli progressi rispetto alla corsa stagione e sia diventato più concreto e più cattivo dal punto di vista agonistico; le difficoltà nel corso dell’ancora lunga stagione non mancheranno di certo e di mondiali persi alle ultime battute se ne sono visti molti, ma si può ragionevolmente ritenere che questo sarà l’anno della consacrazione per il pilota iberico e anche in Yamaha sembrano essersene accorti. 
 
Normalmente non faccio pronostici, ma penso che quest’anno il titolo iridato non sfuggirà dalle mani di Lorenzo a meno di qualche sorpresa dell’ultima ora o di cadute varie, di cui però per questa stagione abbiamo già fatto il pieno.