Incentivi 2009 Motociclette – Mini Guida

Nei giorni scorsi abbiamo anticipato alcune informazioni a proposito degli incentivi sulle motociclette varati dal Governo.
Quest’ oggi, le ultime novità sul tema.

Durante la seduta di questa mattina, insieme al Consiglio dei Ministri, il Governo Italiano proprio quest’oggi ha approvato la bozza del nuovo decreto anti-crisi di cui vi avevamo già anticipato nei giorni scorsi.
 
La crisi economica che ha colpito il panorama internazionale in questi ultimi mesi non ha posto le base per nulla di incoraggiante, per questo motivo il Governo ha reputato necessario andare incontro ai propri cittadini in modo da aiutarli a fronteggiare la crisi nel miglior modo possibile.
Tra i vari provvedimenti, alcuni riguardano il mondo delle due ruote e questa piccola guida serve per capire meglio come orientarsi tra le novità di questo incipit di 2009.
 
Confermate alcune anticipazioni della scorsa volta: ci sarà il bonus da 500 euro per la rottamazione di motocicli e scooter immatricolati come Euro 0 e Euro 1 e anche per l’ acquisto di un nuovo motoveicolo che risulti omologato secondo gli stadards Euro 3 fino ad un massimo di 400cc di cilindrata.
 
Ma vediamo di procedere con ordine.
Il Governo italiano ha acceso la luce verde al decreto legge che prevede degli incentivi (talvolta anche abbastanza corposi) nei settori automotive, dei light vehicles, due ruote, arredamento ed elettrodomestici: una manovra da circa 2 miliardi di euro che punta a risvegliare i consumi e rimettere in moto l’ economia.
 
Via libera, dunque, all’ ecologia declinata in ogni sua forma, a partire dagli impianti a Gpl o a metano, fino alle nuove proposte di auto ecologiche e sui dispositivi antiparticolato per i mezzi pubblici, ora si spera meno inquinanti di prima.
 
Motociclette
Gli incentivi previsti per le due ruote saranno abbastanza corposi, come riportato precedentemente: ben 500 euro per la rottamazione di motocicli o ciclomotori di omologazione Euro 0 o Euro 1 al fine di agevolare un acquisto per una nuova due ruote Euro 3 fino a 400cc di cilindrata.
 
Automobili
Il bonus per le auto sarà di ben 1500 euro per la rottamazione delle quattro ruote omologate Euro 0, Euro 1 oppure Euro 2 e immatricolate fino al 31 dicembre 1999. Chi usufruirà di questo incentivo dovrà poi acquistare una nuova auto Euro 4 oppure Euro 5 con emissioni massime di 140 grammi CO2/Km per i veicoli a benzina e un massimo di 130 grammi CO2/Km per i diesel.
Buone nuove anche per chi è intenzionato ad acquistare un’ automobile ecologica senza usufruire della rottamazione: 1.500 euro di incentivo (oltre quello della rottamazione!) per un’ auto a metano, elettrica o a idrogeno con emissioni non superiori a 120 g/km di Co2.
Bene anche per chi pensa di orientarsi verso il Gpl o il Metano: 500 euro di incentivo per il Gpl e ben 650 euro di incentivo per il metano. Converrà, dunque, pensare di convertire la propria auto a benzina a questi altri due combustibili.
 
Abbastanza soddisfatto il mondo delle due ruote. Gli incentivi del 2009 paiono utili per coloro che abbiano necessità di cambiare la propria vecchia moto o scooter a favore delle ultime novità presenti sul mercato (e quello del 2009 è più ricco che mai).
Nello stesso tempo si levano alcune voci che vedono in questa continua corsa all’ “ultimo Euro” (inteso come omologazione) un escamotage “salva-aziende” per permettere alle grandi Companies automotive e motorcycling di sopravvivere e di continuare a vendere i propri prodotti.
L’ obiezione principale è se sia veramente necessario cambiare una moto o uno scooter dopo soli 7 o 8 anni dall’ acquisto, benchè questi motoveicoli siano ancora perfettamente utilizzabili.