FIM: attività off-road a rischio chiusura

Un centauro impegnato in una prova off-road
Alcune regioni italiane hanno adottato dei provvedimenti che hanno portato alla limitazione e addirittura, come nel caso piemontese, al blocco delle attività motociclistiche fuoristrada, con grave danno non solo per le attività della Federazione Motociclistica Italiana, ma anche per tutto l’indotto legato alle competizioni (officine meccaniche, vitto, alloggio, turismo, ecc.). La FIM da parte sua sta cercando di correre a ripari e di impedire questo grave danno per un settore che ha sempre dato lustro al motociclismo italiano.

In particolare la FIM si sta muovendo su tre fronti: prima di tutto ha impugnato i provvedimenti di fronte alla magistratura per contestarne il merito; in secondo luogo sta trattando con le nuove giunte regionali per ottenere la modifica o la soppressione delle delibere approvate precedentemente. Infine la Federmoto sta cercando di portare sensibilizzare i parlamentari sul problema in maniera tale da ottenere una legge che regolamenti le attività off-road a livello nazionale. 
 
Se su quest’ultimo punto non si registrano per la verità grandi passi avanti, va invece nella giusta direzione la decisione della giunta regionale del Piemonte, che ha deciso di concedere l’autorizzazione ad un massimo di due manifestazioni all’anno che abbiano una durata non superiore ai tre giorni, con obbligo per gli organizzatori di garantire il massimo rispetto per l’ambiente pena sanzioni proporzionate al numero dei partecipanti all’evento stesso. 
 
Mi sembra che questi provvedimenti non facciano altro che colpire un settore già in grave crisi; evidentemente qualcuno sembra non capire che si sta facendo fuori quello che resta delle nostre tradizioni motociclistiche, per non parlare dei rischi legati alla perdita di posti di lavoro nell’indotto generato da queste manifestazioni. 
 
La lezione del fallimento di Moto Morini non è bastata e non ha fatto riflettere nessuno sulla gravità del momento per il comparto italiano delle due ruote.