Caschi: Scorpion-Exo Vx-17 Air Eternity

Casco Vx-17 Air Eternity by Scorpion-Exo
Attualmente è possibile affermare, a ragion veduta, che la Scorpion-Exo sia una delle realtà più attive del panorama aftermarket internazionale. I moltissimi caschi prodotti dalla ditta hanno fatto recentemente capolino in tutti i negozi europei e non, ottenendo peraltro ottimi riscontri. E per tale ragione che l’azienda ha deciso di sfornare nuove produzioni. L’ultima in ordine di tempo è costituita dal casco off-road Vx-17 Air Eternity, destinato agli amanti del segmento “fuoristrada”. Diverse specifiche tecniche rendono questo pezzo un prodotto decisamente innovativo.

Una su tutti l’adozione del sistema Airfit Concept® (brevetto esclusivo della casa produttrice) che permette al rider di regolare la calzata dell’elmetto mediante una pompetta interna posta sotto la mentoniera, che una volta azionata consente di gonfiare o sgonfiare i cuscinetti presenti in ambo i lati dell’elmetto regalando dunque un comfort esclusivo in marcia.
 
Altro elemento degno di nota è sicuramente il design. Il Vx-17 Air è infatti impreziosito da diversi disegni che riecheggiano in tutto e per tutto la cultura urban anni ’90, grazie soprattutto agli originali motivi che derivano dalla corrente “graffiti writing“.
 
Tecnicamente parlando, questo prodotto consta di una calotta esterna in fibra tri-composita (fiberglass, kevlar, dyneema) progettata per un perfetto assorbimento degli urti e per garantire un peso complessivo al di sotto della media. Internamente invece è presente un rivestimento in EPS a doppia densità, in grado di garantire un buona resa innanzi alle sollecitazioni. EPS che inoltre è sistemato anche nella mentoniera, al fine rinforzare la struttura di base.
 
Relativamente agli interni, bisogna anche dire che sono realizzati in gommapiuma traspirante e in tessuto Kwickwick® incredibilmente assorbente e traspirante e soprattutto anallergico.
 
Completa il quadro l’ottimo sistema d’areazione, composto da due prese d’aria frontali adattabili e quattro estrattori posteriori,
più una presa d’aria centrale situata nella mentoniera.