Buon Compleanno Valentino Rossi – 30 anni di Moto

C’ è qualcosa di speciale nell’ aria delle piste, delle moto, del Motociclismo in genere, da qualche anno a questa parte.
E probabilmente, è qualcosa che riguarda Valentino Rossi.

Il 16 febbraio 1979 nasceva ad Urbino quello che sarebbe diventato uno dei più grandi motociclisti della storia, Valentino Rossi e che, dopo Mick Doohan, avrebbe preso in mano lo scettro del potere delle due ruote.
 
Superfluo, oggi, ricordare la sua biografia o contare i trofei nel suo palmares: Valentino Rossi non è solo un Campione in pista, ma anche un abile comunicatore, un desiderato testimonial pubblicitario, un divertente clown, un introverso estroverso.
 
Sole e Luna. Ma non solo. Fuoco e acqua. Yamaha e Honda, Bridgestone e Michelin.
E poi, vittoria e sconfitta, podii da manuale e scivolate dal caro prezzo.
Moto e macchine, rally o Formula 1.
Privato e pubblico, mescolato e troppe volte schiaffato sui giornali, assimilando il Campione di oggi ad un eroe greco: nessuna distinzione tra le gesta eroiche e i piccoli gesti quotidiani, ogni singolo momento della vita dell’ otto volte iridato italiano viene narrato e reso pubblico, consacrando il Valentino Rossi di oggi come un Ulisse post-moderno degno di Storia, ma anche di Fantascienza.
 
Valentino Rossi è stato l’ “alieno” nella stagione del passaggio da Honda a Yamaha, ma anche il “Peter Pan” negli anni dell’ ala dorata. Così come è stato dato per “campione finito” ormai privo di motivazioni prima della resurrezione del 2008.
 
Questi e molti altri appellativi costellano la vita del Campione.
Che oggi compie 30 anni.
 
Svolta? Cambiamento? Paura? Follia?
Probabilmente, un ragionato mix di tutti questi ingredienti.
 
Buon Compleanno, Valentino!