Benelli apre la sezione storica del suo website

Benelli Turismo del 1937
Benelli ha da tempo cominciato a festeggiare il centenario della sua nascita che cade proprio nel 2011, anno in cui si festeggiano almeno altri due anniversari molto importanti per il motociclismo, ovvero i cent’anni del Mountain Circuit e i novant’anni di Moto Guzzi.

Per festeggiare degnamente l’evento, la casa pesarese, passata nelle mani dei cinesi di Qianjiang Group nel 2005, ha deciso di mettere online una sezione storica che illustri la storia del marchio dalle origini fino ai nostri giorni, raccontando tra l’altro l’epopea di piloti come Silvio Grassetti, Jarno Saarinen, Renzo Pasolini, Mike Hailwood e altri che, in sella alle motociclette del costruttore marchigiano, hanno vinto tutto a livello italiano ed internazionale. 
 
Ma i festeggiamenti per l’importante anniversario non saranno solo virtuali: infatti anche l’Asimotoshow 2011 si prepara ad omaggiare Benelli con una serie di iniziative che faranno senza dubbio piacere ai tanti appassionati che la casa può ancora vantare in Italia e nel mondo. 
 
Al di là dei festeggiamenti (sempre graditi e senza dubbio d’obbligo in un’occasione tanto speciale), la speranza è che l’arrivo di Claudio Consonni alla direzione tecnica di Benelli Q.J. e l’espansione del marchio nei mercati orientali emergenti possano essere le premesse per un rilancio in grande stile che non potrà prescindere però da investimenti importanti sul prodotto e dall’arrivo di nuovi modelli (magari la naked Due 756 o i modelli da cross e da enduro) di cui il costruttore avrebbe un assoluto bisogno per cercare spazio in un mercato italiano ancora in netta contrazione.

Gestione cookie