Aprilia Tuono 1000 R Factory

[galleria id=”1323″]Aprilia Tuono 1000 R Factory è la maxi naked della casa di Noale, eredita gran parte della dotazione tecnica della Tuono 1000 R, ed è caratterizzata dall’inconfondibile grafica racing e da svariati particolari che la rendono ancora più aggressiva e performante.

L’Aprilia Tuono 1000 R Factory è una moto che si colloca nel segmento delle naked muscolose e raffinate come la Triumph Speed Triple, la Benelli TNT, la KTM Superduke e la Ducati Streetfighter, o se vogliamo la precisione giapponese della Kawasaki Z 1000, Honda CB1000R e Yamaha FZ1.
 
Il motore è il potente V 60 Magnesium Evoluzione, biclindrico a V longitudinale di 60 gradi, da 997,62cc, capace di erogare 139 CV a 9.500 giri e una coppia massima di 107 Nm a 8.500 giri al minuto.
 
La ciclistica è caratterizzata dal telaio composto da elementi fusi in lega di alluminio-silicio e stampati in Peraluman 450. In questa versione Factory forcella anteriore e monoammortizzatore posteriore sono firmati Ohlins.
La forcella a steli rovesciati Ohlins è da 43mm e dal monoammortizzatore posteriore Ohlins con Piggy Back è regolabile in estensione e precarico della molla.
 
L’impianto frenante anteriore Brembo Serie Oro è dotato di pinze radiali con quattro pistoncini e doppia pastiglia. Davanti abbiamo un doppio disco da 320 mm, dietro singolo da 220 mm. Entrambi i freni sono dotati di tubazioni in treccia metallica di derivazione aeronautica, per massimizzare le loro performance.
 
Sono diversi i particolari di questa versione speciale che contribuiscono ad impreziosire ed alleggerire questa fantastica naked, per esempio Il puntale, le fiancatine, i parafanghi e i deflettori aerodinamici sono in fibra di carbonio, questo oltre a conferire un look molto prestigioso alla Tuono 1000 R Factory, ne alleggerisce il peso, raggiungendo i 181 Kg a secco. Il peso oltre a essere molto contenuto per la categoria, è inferiore di 4 Kg rispetto alla versione normale.
 
Per portarsi a casa un’Aprilia Tuono 1000 R Factory bisogna staccare un assegno da 14.850 euro, solo 2.000 euro in più rispetto alla versione normale.
 
Non sono ancora state annunciate novità per la versione 2010, ma se la casa di Noale avrà qualche aggiornamento lo farà duranete il Salone Internazionale del Motociclo di Milano (EICMA 2009).