Anteprime: gamma Lightech 2010

[galleria id=”1537″]L’Eicma prima, ed il Motor Show dopo, ci hanno dimostrato che il mondo delle due ruote è in continuo fermento. Molti infatti sono i bolidi inediti che verranno commercializzati a partire da Gennaio, così come sono molte le novità relative all’aftermarket.
 
Una su tutte è costituita dalla gamma Lichtech 2010. Nello specifico l’azienda trevigiana ha realizzato diversi prodotti degni di nota, che possono essere adattati su varie tipologie di moto, a prescindere dal brand.

I manufatti a cui facciamo riferimento sono essenzialmente due. Si tratta della leve freno e frizione snodate, e degli innovativi riser creati dalla Lightech.
 
Relativamente alle prime, è bene dire che sono state oggetto di uno studio specifico teso alla realizzazione di manufatti dalle ottime credenziali. Le leve freno sono ribaltabili e disponibili sia con regolazione a destra e quindi direttamente sulla leva, sia con regolazione a sinistra, e sono fabbricate in magnesio con snodo in ergal.
 
Le seconde invece presentano la particolare possibilità di ribaltarsi, che permette di evitarne la rottura in caso di caduta dalla moto. Anch’esse inoltre sono realizzate in magnesio con bracciale in ergal e montano sugli attacchi originali.

Il peso di questi pezzi è di 35 gr, mentre il costo è tra i 69 e i 125 € per le prime, e tra i 79 e i 165 per le seconde.

Altra produzione degna di considerazione è costituita da riser, che sono destinati ad essere adoperata su moto dalla vocazione sportiva o naked. Proprio per questi mezzi Lightech offre queste nuove piastre rialzate, disponibili per manubri con diametro a sezione variabile a partire da 28,6mm.
 
Tali supporti permettono di rialzare l’attacco manubrio di 15mm ed inoltre non sovraccaricano la struttura (visto che pesano 130 gr.). Questi pezzi sono peraltro disponibili in diverse colorazioni al costo fisso di 89 € + iva..