Anteprima: Aprilia RSV4 R

Aprilia RSV4 R, sorella povera della RSV4 Factory, é una supersportiva che sará lanciata nella prossima stagione e ha tutte le carte per competere con le blasonate giapponesi e le rosse di Borgo Panigale.

All’azienda di Noale si presenta un’ottima chance per far sua una grossa fetta del mercato delle supersportive. Vediamo il perché …
 
L’RSV4 Factory, per il suo concentrato tecnologico e capacitá prestazionali di altissimo livello che l’hanno resa non cosí diversa dalla moto con cui Biaggi é salito due volte sul podio, ha riscosso molto successo tra gli appassisonati, ma il prezzo di 20.000 euro non é certo una cifra alla portata di tutti.
 
La piu’ economica R manterrá: l’estetica, il telaio, lo scarico, il quattro cilindri a V di 65 gradi da 999,6cc, con i suoi 180CV a 12.000 giri e 11,7 Kgm di coppia a 10.000 (anche se con una diversa erogazione), la tripla mappatura della centralina Magneti Marelli Ride by Wire (derivata dalla Superbike) e la forcella.
 
Rinuncerá invece a finezze tecniche come i carter motore fusi a terra, le sospensioni Ohlins (adotterá le Showa), le parti in carbonio, i cornetti d’aspirazione variabile e i cerchi in lega forgiati.
 
É facile pensare che seppur non di serie alcuni particolari siamo acquistabili come accessori optional.
 
In un prossimo futuro verrá implementato il controllo di trazione (gia’ utilizzato in Superbike da Biaggi e Nakano) e un ABS di concezione sportiva, simile al C-ABS montato sulle Honda CBR.
 
Il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai 16.000 euro, cifra che la renderebbe estremamente competitiva rispetto ai 16.990 euro della Yamaha R1 2009 o ai 17.990 euro della Ducati 1198.